english    l    español    l    italiano     português     l   română     l l l  
Tecniche sviluppate - IBR
Ispezione basata sul Rischio

E´ un metodo di valutazione che utilizza il rischio come base per dare priorità e gestire gli sforzi in un programma di ispezione. In un impianto, una grande percentuale di rischio è associata ad un piccolo numero di macchine. IBR permette un cambio nell´ispezione delle risorse di manutenzione per fornire un livello maggiore di copertura sulle macchine ad alto rischio e uno sforzo appropriato sopra quelle a basso rischio.

Uno dei benefici che nasce da un programma  IBR è l´aumento dei tempi operativi, migliorando, o almeno mantenendo, il livello di rischio.

Il metodo de Ispezione Basata sul  Rischio consiste basicamente nel combinare la valutazione di:
- Probabilità di guasto: si ottiene analizzando tutte le forme di degradazione che possono essere ragionevolmente aspettate e che influenzano una macchina in un servizio particolare.
- Conseguenza del guasto: deve considerare i potenziali incidenti che possano accadere come risultato di perdite di fluido, esplosioni, fuoco, esposizione tossica, impatto ambientale  ed effetti sulla salute, derivati dal guasto di una macchina.

I propositi del programma IBR si riassumono in:
Analizzare le unità operative di un impianto per identificare le aree ad alto rischio.
Stimare un valore di rischio associato all´operazione di ogni macchina di un impianto, basato su una metodologia consistente.

Dare priorità al macchinario, basandosi sul rischio misurato.
Progetto di un appropriato programma di ispezione.

IBR include un´analisi qualitativa che permette che a determinate unità sia data rapida priorità per l´analisi di rischi aggiuntivi. Il risultato dell´analisi qualitativa introduce l´unità in una matrice di 5 x 5, che classifica l´unità o la macchina da rischio minore a maggiore

Quali benefici si ottengono con l´implementazione dell´ IBR?
Determinare i metodi più appropriati di ispezione interna, esterna e in servizio.
Effettuare le azioni di prevenzione e attenuamento per ridurre la probabilità e la conseguenza del guasto delle macchine, ottenendo:

Maggiore efficienza

Aumento di produttività

Maggiore redditività

 
 
 
Esperimenti non distruttivi utilizzati in IBR

Politica di Ispezione
L´obiettivo fondamentale del Dipartimento di Ispezione è quello di facilitare l´ottenimento del massimo grado di disponibilità ed affidabilità nel funzionamento dei macchinari statici, controllando anche il rispetto di tutta la normativa vigente in materia di Regolamentazione Industriale. L´ispezione deve identificare gli obiettivi sui quali deve agire la Manutenzione, compiendo il doppio proposito di aumentare la disponibilità, affidabilità e sicurezza nell´operatività dei macchinari statici edottenere la maggiore vita utile degli stessi, tenendo però in conto i costi che queste attuazioni implicano.

Funzioni di Ispezione
Le funzioni basiche del Dipartimento di Ispezione sono molteplici e si orientano a dare un servizio di assistenza tecnica specializzata in materia di saldatura e di materiali all´azienda in generale, e ai Dipartimenti dei Materiali, Ingegneria e Manutenzione in particolare.

Funzioni Principali
Realizzazione del Manuale di Ispezione, che conterrà almeno la descrizione delle funzioni dell´organizzazione, numero e qualificazione professionale delle persone che compongono il Dipartimento, procedimenti e norme di Ispezione e programma di ispezione.
Modelli informativi e comunicazioni: tenere informata la Direzione e i diversi dipartimenti coinvolti nell´Azienda per quanto riguarda lo stato dei macchinari, raccomandando la messa fuori servizio di ciò che si rileva non essere in sicurezza
L´ispezione emette, como conseguenza, i corrispondenti modelli informativi  e/o comunicazioni, indicando lo stato dei macchinari e le raccomandazioni per la Manutenzione, che possono essere di due tipi:
Quelli in cui è necessario realizzare una riparazione per correggere un difetto che possa diminuire la sicurezza dei macchinari o il loro funzionamento desiderato
Quelli per i quali non è necessario effettuare nessuna riparazione, come vigilanza, anticipare ispezioni future, modificare condizioni di processo, prevedere l´acquisto di materiali, etc.
Mantenere aggiornato un archivio storico di ogni macchinario statico in cui si riflettano tutte le attualizzazioni

Studi tecnici e speciali realizzazioni di analisi di cause radice e statistiche di riparazioni: ripetizioni di guasti, tempo medio tra i guasti, tipo di guasti e misure correttive. Al tempo stesso, analizzare la fattibilità tecnica di nuovi progetti, procedimenti e norme di lavoro. Realizzare studi di casi importanti, come modificazioni di progetti, cambi di materiali e altri studi speciali.
Realizzare studi e controlli di diversi tipi di materiale usati nei macchinari e nelle linee dell´azienda, così come studiare nuovi materiali quando le condizioni di progetto e di operazione lo richiedano.

Controllo della qualità dei lavori di saldatura

Analisi dei progressi tecnologici

Riduzione del numero di macchine da ispezionare in fermata: questo non significa che non si facciano alcuni lavori, ma che si sposti la maggiore quantità di questi quando l´unità sia in funzione.

Per questo, l´Ispezione con sufficiente anticipo, presenterà una lista con tutti i lavori da realizzare.
    Questa lista sarà divisa in due parti:
    - Lavori di ispezione da realizzare con l´unità in funzione
    - Lavori di ispezione da realizzare con l´unità ferma
Questi lavori si decideranno e conseguentemente si accorderà la composizione delle due liste:
Riduzione degli imprevisti che nascono durante l´ispezione

Assistenza Tecnica da parte dell´Ispezione verso altri Dipartimenti

Assistenza Tecnica ai Materiali

Analisi ed ispezione nella ricezione dei materiali.

Assistenza tecnica alla Manutenzione.

Assistenza tecnica ai Progetti/ Ingegneria.